microgate

 

microgate2

Il progetto MICROGATE ("Use of microalgae to mitigate nitrogen pollution from agricultural wastewaters") mira alla verifica della fattibilità dell’utilizzo delle microalghe per rimuovere l'azoto ammoniacale dalle acque reflue di origine agrozootecnica come soluzione tecnicamente semplice al problema dell’inquinamento da nitrati. Lo studio si focalizza su reflui provenienti da impianti di biogas sui quali saranno ottimizzati metodi separativi solido/liquido per ottenere frazioni adeguatamente chiarificate e idonee al passaggio di luce. Su tali reflui verranno coltivati in laboratorio inoculi microalgali e la comunità fitoplanctonica e microbiologica verranno caratterizzate dal punto di vista biologico, per velocità di crescita e stato metabolico. Verrà quindi stimata la resa depurativa relativa ai nutrienti. Infine, sulla base dei dati sperimentali, i ceppi più idonei al trattamento verranno posti in coltura in una vasca prototipale all’aperto valutando la resa di processo e la produzione di biomassa algale.

Gli obiettivi specifici del progetto includono l'individuazione delle modalità di pretrattamento dei reflui, la selezione delle colture microalgale più adatte, la loro caratterizzazione e monitoraggio, la valutazione dell'efficienza di rimozione dei nutrienti e l'identificazioni di alternative per la valorizzazione della biomassa microalgale.




Durata: marzo 2015 – febbraio 2017

Partner: Politecnico di Milano (coordinatore prof. Elena Ficara) , Istituto Sperimentale Italiano Lazzaro Spallanzani (Dr. Katia Parati)

Finanziamento: Fondazione Cariplo (Bando Ricerca Scientifica – Ricerca sull'inquinamento dell'acqua e per una corretta gestione della risorsa idrica)

Collabora al progetto l’Università degli Studi di Milano Bicocca (prof. Valeria Mezzanotte).

 

 

 

 

Il piano di ricerca si compone di 4 principali work packages illustrati graficamente qui di seguito.

microgate4

 

Risultati WP1 e WP2 presentati a convegno ISEB2016

I primi risultati del progetto Microgate sono stati presentati al convegno internazionale ISEB 2016 (www.iseb2016.com) dell'International Society of Environmental Biotechnology svoltosi a Barcellona (ES) dal 1 al 3 giugno 2016.

Dettagli al seguente link.

 

Avviati impianti pilota WP3

Da marzo 2016 è in funzione presso una azienda agricola cremonese un fotobioreattore a colonna da 75L alimentato con frazione liquida (post-separazione con centrifuga) di digestato agro-zootecnico.

In collaborazione con Spallanzani Technologies, il 20 maggio 2016 è stato installato ed avviato presso una azienda agricola cremonese un race-way da 880L per la coltivazione di microalghe sulla frazione liquida del digestato (foto). L'impianto è alimentato di continuo (HRT 10 giorni), con efficienze di rimozione dell'azoto nelle prime settimane che si attestano nell'intervallo 60-80%.

 

Disseminazione dei risultati

  • Partecipazione all'evento MEETmeTONIGHT, Notte Europea dei Ricercatori 25-26 settembre 2015, presso Cremona
  • Partecipazione al convegno internazionale: IWA-Specialist Conference on Nutrient Removal and Recovery: moving innovations into pratice. 18-21 May 2015, Gdańsk, Poland
  • Oral presentation: Using Microalgae For Removing Nitrogen From Centrate From Biosolids Dewatering, F. Marazzi, E. Ficara and V. Mezzanotte
  • Partecipazione al convegno internazionale: AD14: Anaerobic Digestion 2015 Conference (Viña del Mar, Chile, 15-18 November 2015)
  • Poster presentation: Biogas Production From Microalgae Grown On Supernatant From Biosolids Dewatering, E. Ficara, F. Marazzi, V. Mezzanotte, O.M. Martinez Avila
  • Seminario presso Fondazione Edmund Mach San Michele all'Adige «Growth of microalgae biomass on supernatant from biosolid dewatering». Francesca Marazzi, 10° November 2015
 

La Fabbrica della Bioenergia

Politecnico di Milano - Polo di Cremona

Via Sesto, 39-41 - 26100 Cremona


Powered by Joomla!. Valid XHTML and CSS.

Tot. visite contenuti : 340725